Buona la prima casalinga: il Lecco calcio a 5 batte il Time Warp

Larga vittoria per il team di Seghetti
Larga vittoria per il team di Seghetti
- 5723 letture

E’ terminato con un largo successo il primo match casalingo del Lecco Calcio a 5. Questo pomeriggio, al palazzetto dello sport di Cesana Brianza, i ragazzi di mister Seghetti hanno infatti avuto ragione del neopromosso Time Warp con un tennistico 6 a 0. Il punteggio però non deve trarre in inganno perché nella prima frazione di gioco i cuneesi hanno creato diversi problemi ai blu celesti, con le due compagini separate da una sola rete di scarto all’intervallo.

Nella ripresa invece la musica è cambiata, e di parecchio, con il Lecco a condurre sempre il gioco e gli ospiti di fatto mai in partita. Dopo l’ottimo punto strappato a Volpiano all’esordio, Caglio e compagni conquistano dunque la prima vittoria in gare ufficiali: la strada tracciata sembra essere quella giusta.

Passando alla cronaca della sfida, le prime battute fanno registrare il forte pressing del Time Warp, che in più di un’occasione recupera palla e crea qualche grattacapo alla retroguardia lariana. La prima conclusione è di Cossotti mentre il primo vero pericolo arriva da un tocco sotto porta di Bignante, sul quale Boschiggia è attento e devia in angolo. La risposta del Lecco sta in una botta di Bavaresco, con Fabbri che però si fa trovare presente. E’ comunque la scossa che sveglia i blu celesti e porta alla rete del vantaggio, quando all’11’ Arellano recupera palla a centrocampo per poi servire coi tempi giusti Caglio, il quale spedisce in fondo al sacco. I piemontesi rispondono prima con Ferrante e poi con Bignante ma Boschiggia non si fa sorprendere. Gli ultimi secondi sono di marca lecchese con la combinazione al volo tra Iacobuzio e Caglio che termina di poco alta.

L’episodio che dà il via alla goleada è l’espulsione comminata al 2’ a Minchillo per una brutta entrata da dietro su Caglio. Un minuto più tardi è proprio il capitano blu celeste a siglare il raddoppio, con un tiro dal limite sul quale Fabbri non si dimostra impeccabile. Altro giro d’orologio e altro gol di Caglio: questa volta la segnatura è tutta merito del 10 di casa che, prima controlla pregevolmente un rilancio lungo di Boschiggia e poi, da posizione defilatissima, trova con un colpo di biliardo la combinazione palo – gol. All’8’ ecco il poker di Caglio, bravo ad approfittare di un grave errore degli ospiti sugli sviluppi di una rimessa in gioco in fase difensiva. C’è poi ancora spazio per il gol al 14’ di Iacobuzio, servito da corner da Pirolli, e per la marcatura dello stesso Pirolli con un preciso rasoterra dalla propria metà campo a porta sguarnita (nell’occasione il Time Warp attaccava col portiere di movimento).

Dario Carolla